Rotta 1 sud

Split - Milna (Brač) - Stari Grad (Hvar) - Hvar (Hvar) - Vis - Biševo - Komiža (Vis) - Palmižana - Trogir - Split

GIORNO 1 : Split - Milna (Brač)

Milna il più protetto nonché più bel porto dell'isola di Brac. Protetta dai venti forti e rinfrescato dal maestrale nei pomeriggi estivi, è il rifugio ideale per le persone che cercano relax. Milna si trova in fondo a un’ampia insenatura sulla costa occidentale di Brac. Il mare cristallino, le sfumature delle foreste di pini centenari, le facciate in pietra illuminate dal sole, le immersioni in uno splendido fondale, il cibo sano sono le ragioni principali per visitare questa bella città mediterranea. C'è una grande selezione ristoranti di pesce, pizzerie e molti caffe a Milna, nelle immediate vicinanze del mare. ACI marina Milna è situato nella parte sud-orientale della baia di Milna, adiacente alla città.

GIORNO 2: Milna - Stari Grad (Hvar) - Hvar (Hvar)

Stari Grad è la più antica città della Croazia, al pari di Aristotele. Si trova in fonda ad una baia di 4 miglia di profondità, lungo la costa nord-occidentale di Hvar. Grazie alla sua posizione centrale, è stato santuario da marinai per secoli; oggi, la baia di Stari Grad è una tappa obbligata per i marinai in crociera sull'Adriatico. La città è circondata da vigneti, frutteti, olivi e pinete. L’occupazione principale della sua popolazione è la viticoltura, la produzione di olio d'oliva, pomicultura, la pesca e soprattutto il turismo. Ci sono varie opzioni per l'alloggio; taverne e ristoranti servono specialità locali e vini pregiati; l’isola è anche tradizionalmente punto di riferimento culturale, così come possiede una varietà di sport e di attività ricreative, che attirano numerosi visitatori. Il mare intorno a Stari Grad è rinomato per la sua ricca flora e fauna. La pesca subacquea è possibile lungo la costa meridionale della penisola di Kabel, che si chiude intorno alla baia. Stari Grad non è protetto dai venti del nord. All'interno della baia di Stari Grad, le calette Zavala e Tiha offrono riparo da questi venti settentrionali; le grotte Gračište, San Ante e Maslinica offrono riparo dai venti meridionali.

Hvar è una delle mete più ambite e più visitate della riviera dalmata. E 'caratterizzata da un clima caldo e piacevole con tanto sole, un pittoresco ambiente naturale, varie opzioni per un alloggio di qualità, per la cordialità e l’ospitalità mediterranea, per i numerosi ristoranti e trattorie che offrono squisite specialità nazionali e vini, per una rinomata vita notturna... Grazie alla sua posizione lungo l'antica via marittima, Hvar ha una storia molto più ricca di qualsiasi altra isola dell'Adriatico. Palazzi e chiese, pregevoli dipinti e statue, così come opere letterarie e musicali d'arte realizzate sull'isola, sono il risultato dell'ispirazione inesauribile che l'isola offre. Il porto della città ha una bassa protezione contro i venti forti.

GIORNO 3: Hvar (Hvar) - Vis (Vis)

L'isola di Vis è la destinazione ideale per i visitatori che desiderano un'esperienza del tutto unica, e respirare la vera atmosfera mediterranea e lo stile di vita di un tempo. Un unico patrimonio culturale e storico insieme ad un mare cristallino; belle spiagge appartate, numerose insenature e isolotti vi lasceranno senza fiato. Tutta la storia di Vis è legata alla pesca, alla viticoltura e la produzione di vino. Il vino bianco più celebre è il famoso Vugava di Vis, che si può gustare in molti ristoranti e cantine qui. La città di Vis è situata sul lato nord dell'isola, lungo la bellissima baia di S. Giorgio, che appare chiusa in una forma anulare sull'isola di Host. Numerosi ristoranti di lusso e taverne tradizionali nel centro della città, attirerano con le specialità nazionali e una piacevole atmosfera. Il porto di Vis ha una bassa protezione contro i venti forti.

GIORNO 4: Vis - Biševo - Komiža (Vis)

Il porto e la città di Komiža sono situati sulla costa occidentale dell'isola di Vis, lungo il lato nord-orientale della grande baia. Il porto è protetto contro i venti dell’est e nord-est, ma è esposto ai venti dell’ovest e sud-ovest i. Komiža è considerata la culla della pesca nell’Adriatico, come il museo dei pescatori della città testimonia. Unico in Croazia, si trova nella vecchia torre veneziana nella Riva della città. La costruzione di navi in legno nel corso dei secoli ha dato vita al "falkuša", una nave da pesca tipica di Komiža, unica al mondo per la sua costruzione e le vele specifiche. Non lontano dall'isola di Vis, c’è un piccolo paradiso che sorge dal mare: l’isola di Bisevo. È famosa per le sue bellissime spiagge di sabbia, la vita sottomarina colorata e i fenomeni naturali eccezionali. La costa di Bisevo è costellata di numerose grotte, la più famosa delle quali è la Grotta Azzurra (Blue Cave), nella baia Balun. Nei giorni di sole, a mezzogiorno, la luce del sole penetra nella grotta attraverso il suo ingresso sottomarino, si riflette sul fondo della roccia bianca e illumina la grotta con toni dal blu stupefacente e di tutte le tonalità d’argento. L’ingresso alla Grotta Azzurra è consentito solo attraverso una piccola barca a remi, e solo in condizione metereologiche favorevoli con poche onde nel mare.

GIORNO 5: Komiža - Palmižana (Hvar)

Al largo della costa sud-occidentale dell'isola di Hvar, esiste un gruppo di circa 20 isole e scogli, noto come il Pakleni (isole infernali). Le Otoci Pakleni sono un unico gruppo di isole di Hvar, la cui bellezza naturale è più che illustre. Sono isole boscose in mezzo ad un mare cristallino, con innumerevoli spiagge appartate e belle insenature isolate, presentano una vasta zona soleggiata conosciuta come Arcadia di Hvar. Il miglior rifugio su Pakleni otoci è l'ACI marina Palmižana sulla costa nord-orientale dell'isola di San Clemente, che è al riparo da tutti i venti. Tuttavia, in una giornata di forte vento del sud-ovest, si possono verificare alcune onde piuttosto pericolose. Palmižana è tra le località più antiche e rinomate di Hvar. E 'circondato da fitte pinete e altri tipi di vegetazione esotica.

GIORNO 6: Palmižana - Trogir

Trogir è una città-museo nel vero senso della parola. In tutta l'Europa centrale è considerata come la città romanico-gotica meglio conservata. Il castello e la torre, circondati da mura di pietra, costituiscono l’antico nucleo di Trogir. Il monumento più significativo dal punto di vista culturale è la cattedrale di Trogir. La sua porta ovest “Portal”, costruita dal maestro Radovan, rappresenta il pezzo più importante nella scultura gotico-romanica in Croazia. Trogir entusiasma i visitatori con i suoi numerosi monumenti storico-culturali, i vicoli stretti, e le sue numerose collezioni d'arte e i numerosi capolavori. La città di Trogir si trova sulla costa della baia Kaštelanski, collegata all’isola di Ciovo (Bua) da ponti di pietra. ACI marina Trogir è situato sul lato nord dell’isola, tra il ponte della città e capo Čubrijan. La riviera di Trogir è caratterizzata da una ricca vegetazione mediterranea, oliveti, vigneti, numerose isole e insenature, spiagge sabbiose e ghiaiose.

GIORNO 7: Trogir - Spalato